cibo e eczema razzi nei bambini

Se il bambino ha eczema prurito, potrebbe essere la dieta la colpa? È possibile. Fino a uno su tre bambini con eczema ha una allergia alimentare che potrebbe fare peggiorare i sintomi. Evitare alcuni cibi potrebbe fare una grande differenza.

Quando si dispone di una allergia alimentare, il corpo reagisce a un alimento innocuo come se fosse un germe e gli attacchi pericolosi. I sintomi di allergia, come gonfiore, sono effetti collaterali di difese del vostro corpo.

Le allergie alimentari possono rendere l’eczema peggio in alcuni bambini. I neonati ei bambini piccoli sono più probabilità di avere trigger alimentari per l’eczema che i ragazzi più grandi.

Alcuni alimenti sono più probabilità di innescare i sintomi di altri. Questi alimenti causano il 90% di tutte le allergie alimentari

Mentre cibi trigger possono fare eczema peggio, gli esperti non ritengono alimenti sono in realtà la causa originale del eczema. Invece, eczema sembra risultare da una “permeabilità” nello strato esterno della pelle che permette in irritanti, germi e allergeni.

Alcune allergie alimentari sono evidenti. Se il bambino mangia aragosta per la prima volta e scoppia in alveari 15 minuti più tardi, il collegamento potrebbe essere chiaro.

Ma con i trigger alimentari ed eczema, è spesso non è così ovvio. I sintomi possono non presentarsi per giorni dopo aver mangiato un cibo. Mentre l’arresto di un cibo trigger può aiutare, non può rendere l’eczema scomparire. E ricordate che la maggior parte bambini con eczema non hanno una allergia alimentare a tutti.

Ecco perché lavorare con un medico è così importante. Lui o lei può guidare l’utente verso la vera causa. Il medico del bambino potrebbe raccomandare test come

diete di eliminazione. Se un medico sospetta un alimento, lui o lei può raccomandare tagliandola fuori per 10 a 14 giorni. Guardare per vedere se fa la differenza.

sfide alimentari. Dopo aver preso un fuori il cibo della dieta del vostro bambino, il pediatra potrebbe desiderare di aggiungere una piccola quantità di nuovo per vedere se provoca sintomi. Il medico può decidere di fare una sfida alimentare in ufficio, nel caso in cui il bambino ha una reazione.